Ignora collegamenti di navigazione

Lo Snadir non si ferma: nuovo incontro al Miur

Prime confortanti risposte dal Miur, entro fine mese attivazione di un gruppo di lavoro per affrontare la procedura assunzione e quella della funzione di Vicario
 
 
 
Si è svolto nel pomeriggio di oggi (martedì primo agosto 2017), presso gli uffici del MIUR, un incontro ufficiale tra una delegazione del Miur, Dott. Rocco Pinneri, Dott. Giuseppe Minichiello e il Dott. Luciano Chiappetta, in rappresentanza della ministra, Sen. Valeria Fedeli, e le organizzazioni sindacali Fgu/Snadir, Cisl scuola e Snals. Per la Fgu/Snadir hanno partecipato il Prof. Orazio Ruscica e il Prof. Domenico Zambito.
 
Le parti hanno affrontato alcune questioni che riguardano gli insegnanti di religione, in particolare la predisposizione di una nuova procedura assunzionale dei docenti di religione.
Il Prof. Ruscica ha fatto presente che i docenti di religione cattolica risultano tra le categorie di insegnanti escluse dal piano di stabilizzazione straordinaria voluto dalla legge 107/2015 e che, attualmente, la prima e unica procedura concorsuale di categoria risale al 2004.
 
In particolare, sono state portate all’attenzione della delegazione del Miur le criticità derivanti dalla legge 107/2015:
  • l’estromissione degli insegnanti di religione dalla funzione di Collaboratore Vicario del Dirigente Scolastico in quanto non previsti nel potenziato;
  • l’esclusione degli incaricati annuali di religione dal Bonus per la formazione, dalla Valorizzazione del merito e dalla funzione di Animatore digitale;
  • la questione del comma 131 della legge 197/2015 che prevede che  dal 1° settembre 2016 la durata dei contratti a tempo determinato, su posto vacante e disponibile, non potrà superare i 36 mesi.
 
Inoltre, il Prof. Ruscica ha fatto presente la necessità di intervenire a livello contrattuale per il ripristino della RPD nei mesi di luglio e agosto per i contratti N27; la questione delle ore di programmazione per la scuola primaria: assegnare 1 ora di programmazione agli Idr con un orario inferiore a 12 e due ore di programmazione a quelli con un orario uguale o superiore a 12 ed , infine, la necessità di assicurare la regolare liquidazione degli stipendi agli incaricati annuali attraverso la stipula dei contratti e dell’invio tramite la procedura telematica entro i primi giorni di settembre di ogni anno.
 
Il Prof. Orazio Ruscica ha poi sottoposto all’attenzione dei rappresentanti della Ministra tre richieste fortemente desiderate da tutta la categoria dei docenti di religione:
a) procedere alla stabilizzazione degli incaricati annuali di religione che hanno 36 mesi di servizio, attraverso una procedura concorsuale semplificata;
b) autorizzare lo scorrimento della graduatoria di merito dell’unico concorso per l’immissione in ruolo degli Idr (2004);
c) bandire un nuovo concorso che valorizzi il titolo di abilitazione e il servizio prestato nell’irc.
 
Ad oggi – ha dichiarato il prof. Ruscica – riteniamo che siano maturi i tempi per un radicale cambiamento nel sistema di valutazione dell’insegnamento della religione cattolica, per assegnare finalmente la giusta collocazione culturale dell’Irc all’interno del sistema di istruzione.
 
Il Dott. Pinneri ha mostrato particolare attenzione alle problematiche esposte e ha precisato che alcune questioni sono di carattere economico e quindi di difficile soluzione, come ad esempio il bonus da estendere a tutto il personale a tempo determinato, mentre altre hanno bisogno di necessari approfondimenti (ad esempio la questione della valutazione).
Infine, ha espresso la volontà di affrontare le istanze presentate, con l’intenzione di istituire al più presto un tavolo di lavoro che affronti la procedura assunzionale dei docenti di religione e altre questioni aperte dalla legge 107/2015, come quella della funzione di Vicario del dirigente scolastico.
Ha comunicato l’attivazione entro il 31 agosto 2017 di un gruppo di lavoro con le organizzazioni sindacali per avviare la riflessione sulle procedure di assunzione
 
Il Dott. Minicheillo ha comunicato che il problema del ritardo nella stipula dei contratti e del conseguente ritardo nella liquidazione degli stipendi agli incaricati annuali è stato risolto con una Nota con la quale il Miur ha chiarito che i contratti vanno inseriti a sistema sin dalla fine del mese di agosto e inviati telematicamente entro il 5 settembre.
 
In conclusione, lo Snadir ha apprezzato l’impegno del Miur per la predisposizione del gruppo di lavoro che affronterà le questioni riguardante la procedura assunzionale , che dovrà mirare all’immissione in ruolo sulle cattedre attualmente vacanti e disponibili (circa 5.000/6.000 posti) e proporre un piano assunzionale (anche diversificato) che tenga conto delle legittime aspirazioni ad una definitiva stabilizzazione lavorativa, anche in considerazione dell’idoneità nel precedente concorso e degli anni di servizio maturati.
 

Fgu/Snadir - Professione ir - 1 agosto 2017, h.20.20