Ignora collegamenti di navigazione

Risposte positive dal Miur: avvio della procedura per la stabilizzazione degli Idr entro i prossimi mesi

 
 
 
Si è svolto nella mattina di oggi (giovedì 28 settembre), presso gli uffici del MIUR, un incontro ufficiale tra una delegazione del Miur formata dal Dott. Rocco Pinneri, dalla Dott.ssa Maria Maddalena Novelli, dal Dott. Tonino Proietti, dal Dott. Luceiano Chiappetta,  e dal Dott. Giuseppe Minichiello, in rappresentanza della ministra, Sen. Valeria Fedeli, e le organizzazioni sindacali Fgu/Snadir, Cisl scuola e Snals. Per la Fgu/Snadir hanno partecipato il Prof. Orazio Ruscica e il Prof. Domenico Zambito.
 
L’incontro era stato richiesto dalla Fgu/Snadir, insieme a Cisl scuola e Snals, per proseguire il percorso di approfondimento già avviato nell’incontro precedente per affrontare con maggiore efficacia la procedura assunzionale dei docenti di religione e altre problematiche come il pagamento degli stipendi agli incaricati annuali di religione.
 
Il Dott. Pinneri ha immediatamente affrontato la questione riguardante la predisposizione di una nuova procedura assunzionale dei docenti di religione. In particolare ha affermato che sarà bandito un concorso con le regole precedenti la legge 107/2015  e del DL 59/2017. I posti da mettere a disposizione saranno quelli utili per la copertura della quota del 70% (legge 186/2003), cioè circa 4.600 cattedre. Ha proseguito affermando la necessità di interloquire con la Cei, che sembra interessata alla procedura concorsuale. A tal fine il concorso dovrà essere organizzato in tempo utile al fine di evitare l’attivazione dell’applicazione del comma 131 (divieto di superare i 36 mesi).
 
La Dott.ssa Novelli ha aggiunto che è necessario coinvolgere le organizzazioni sindacali interessate prima del prossimo incontro previsto alla fine di ottobre per ricevere i suggerimenti circe le linee orientative per la predisposizione del bando di concorso.
 
Il Dott. Chiappetta ha precisato che il Mef non dovrebbe avere difficoltà a concedere l’autorizzazione in quanto l’immissione in ruolo degli incaricati annuali è ad invarianza di spesa.
 
La Fgu/Snadir ha apprezzato la determinazione del Miur per avviare la procedura di assunzione anche per i docenti di religione e si rende disponibile per presentare entro il prossimo incontro, assieme al Cisl scuola e Snals, le linee orientative per il nuovo concorso. Ha altresì chiesto di tener presente anche la possibilità di utilizzare la graduatoria del precedente concorso del 2004 per l’immissione in ruolo, in quanto in questi tredici anni non sono stati indetti i concorsi triennali previsti dalla legge 186/2003.
 
Il Dott. Pinneri ha dichiarato che la possibilità di uno scorrimento della graduatoria del 2004 o l’applicazione di una riserva di posti nel prossimo concorso per coloro che sono in possesso dell’idoneità concorsuale del predetto concorso è molto improbabile, ma certamente sarà oggetto di una riflessione. In particolare, ha continuato, sarà possibile valorizzare nel prossimo concorso l’idoneità conseguita nel concorso del 2004 e il servizio di religione.
La Fgu/Snadir ha anche suggerito la possibilità di riservare l’accesso al prossimo concorso agli Idr in possesso di  un servizio non inferiore ai tre anni anche non continuativi (ovviamente saranno considerate anche le supplenze non inferiori a 180 giorni) con l'obbligo dell'indizione triennale dei concorsi (art.3, c.2 della legge 186/2003).
 
Successivamente la Fgu/Snadir ha presentato la questione del ritardo nell’erogazione degli stipendi degli incaricati annuali. In particolare ha mostrato i dati  compilati dai colleghi nel Form di monitoraggio dello stipendio del mese di settembre. Ha pertanto invitato il Miur a richiedere un’immediata emissione straordinaria per il pagamento degli stipendi spettanti ai docenti di religione. Ha inoltre suggerito di assicurare nei prossimi anni la regolare erogazione degli stipendi, facendo in modo che venga applicata ai sensi dell’art.40, comma 5 del CCNL vigente anche al SIDI l’automatismo del rinnovo contrattuale. L’amministrazione ha dichiarato che oggi sarà prevista una emissione straordinaria e che verificheranno se rientreranno in questa ultima emissione; riguardo alla richiesta dell’automatismo di rinnovo del contratto degli idr, approfondiranno la tematica per valutarne assieme al Mef l’applicazione.
 
Lo Snadir continua a fare sentire la nostra voce e continua a battersi per trovare soluzioni strutturali e durature e ridare agli insegnanti di religione il riconoscimento che meritano nella scuola statale italiana. 

Fgu/Snadir - Profeissione i.r. - 28 settembre 2017, h.14.20