Ignora collegamenti di navigazione

PUBBLICATO IL BANDO PER IL CONCORSO DEI DIRIGENTI SCOLASTICI

Dopo la pubblicazione del Regolamento, in Gazzetta Ufficiale (Anno 158° - Numero 90 - 4° serie speciale del 24 novembre 2017) anche il bando di concorso da 2425 posti per i dirigenti scolastici (di cui 9 per il Friuli Venezia Giulia); è prevista la riserva massima di posti del 5% per i ricorsi pendenti
 
 
Domande di ammissione
Le domande di ammissione (istanze on line) devono essere presentate mediante la piattaforma POLIS  dal 29 novembre al 29 dicembre 2017.
 
Requisiti d’accesso
Potranno partecipare al concorso i docenti che abbiano maturato un servizio di almeno cinque anni, anche antecedente alla stipula del contratto a tempo indeterminato (coloro che hanno ottenuto il passaggio di ruolo nell’a.s. corrente ai fini del possesso dei requisiti di ammissione si terrà conto della data di prima immissione in ruolo) (cioè ai fini dei 5 anni si sommano i servizi di ruolo e pre ruolo), purché in possesso di laurea magistrale, specialistica, ovvero di laurea conseguita in base all’ordinamento previgente.
Come abbiamo anticipato nel precedente comunicato, i docenti di religione di ruolo potranno partecipare qualora, oltre al servizio di ruolo richiesto, risulteranno in possesso di una laurea civile (magistrale o equiparata ovvero di laurea conseguita in base al precedente ordinamento) oppure del titolo di licenza o di dottorato, in quanto ai sensi del DPR 2 febbraio 1994, n. 175 sono riconosciuti come laurea, o Laurea Magistrale in Scienze Religiose (nell’ordinamento civile Laurea specialistica), riguardo a quest’ultimo titolo il Tar Liguria si è già espresso favorevolmente nel 2012.
Per la partecipazione alla procedura concorsuale il pagamento di un diritto di segreteria pari ad € 10,00, effettuato esclusivamente tramite bonifico bancario sul conto intestato a: sezione di tesoreria 348 Roma Succursale, IBAN: IT45C0100003245348013240900, Causale: “Corso-concorso dirigenti scolastici - nome e cognome del candidato - codice fiscale del candidato” e dichiarato al momento della presentazione della domanda.
 
Eventuale prova preselettiva
L’eventuale prova preselettiva, prevede la somministrazione di un test  in modalità computer based, articolato su 100 quesiti a risposta multipla estratti  casualmente dalla banca dati. La durata della prova sarà di 100 minuti. A ciascuna risposta esatta sarà attribuito 1 punto, 0 punti alla risposta non data, - 0,3 alla risposta sbagliata. I  quesiti saranno resi noti  sul sito del MIUR almeno 20 giorni prima della data di svolgimento della prova preselettiva, che sarà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 27 febbraio 2018.
 
Le prove successive
Al test preselettivo seguiranno una prova scritta  e una prova orale.
La prova scritta (anch’essa in modalità computerizzata della durata di 150 minuti) consisterà in cinque quesiti a risposta aperta e due quesiti in lingua straniera. I cinque quesiti a risposta aperta vertono sulle materie d'esame di cui all'art. 10, comma 2, del decreto ministeriale. Ciascuno dei due quesiti in lingua straniera è articolato in cinque domande a risposta chiusa, volte a verificare la comprensione di un testo nella lingua straniera prescelta dal candidato tra inglese, francese, tedesco e spagnolo (al livello B2 del CEF).
La prova orale consisterà in:
a) un colloquio sulle materie d'esame di cui all'art. 10, comma 2, del decreto ministeriale che accerta la preparazione professionale del candidato sulle medesime e sulla verifica della capacità di risolvere un caso riguardante la funzione del dirigente scolastico; b) una verifica della conoscenza degli strumenti informatici e delle tecnologie della comunicazione normalmente in uso presso le
istituzioni scolastiche; c) una verifica della conoscenza della lingua prescelta dal candidato tra francese, inglese, tedesco e spagnolo (al livello B2 del CEF), attraverso la lettura e traduzione di un testo scelto dalla Commissione ed una conversazione nella lingua prescelta.
 
Corso dirigenziale e tirocinio
Alla prova orale, solo per  2899 candidati, seguiranno un corso dirigenziale di 240 ore  e un tirocinio di 4 mesi presso un’istituzione scolastica. Al termine del tirocinio un’ulteriore prova scritta e un colloquio consentiranno di selezionare i dirigenti scolastici da assegnare ai 2425 posti vacanti.
 
 

 

Snadir - Professione i.r. - 28 novembre 2017, h.13.10