Ignora collegamenti di navigazione

DEMATERIALIZZAZIONE DEI CONTRATTI CON INCARICO DI RELIGIONE

Il Miur fornisce alle scuole le indicazioni operative per la trasmissione telematica alle RTS dei contratti degli incaricati di religione
 
 
L’art. 40 del D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82, all’art. 40 (Codice dell’amministrazione digitale - CAD), ha introdotto l’obbligo per tutte le Pubbliche amministrazioni di produrre “gli originali dei propri documenti con mezzi informatici”. La produzione e la trasmissione dei flussi documentali amministrativi fa parte del processo di “dematerializzazione” della Pubblica Amministrazione è finalizzata al raggiungimento di livelli di maggior efficienza, efficacia delle sue procedure e al contenimento della spesa pubblica.
In tale prospettiva, la Nota Miur n. 214 del 29 gennaio 2018ha fornito indicazioni operative alle scuole per la trasmissione telematica dei contratti con incarico di religione alle Ragionerie Territoriali dello Stato (N05, N27, N28). Tale procedura sostituisce l’invio del vecchio contratto cartaceo che le scuole inviano annualmente alla RTS – Ragioneria Territoriale dello Stato.
Nella Nota in questione sono fornite alle segreterie delle scuole non soltanto le istruzioni per la corretta trasmissione dei contratti, ma anche le funzioni necessarie per la ricerca degli stessi e la visualizzazione delle trasmissioni effettuate.
In conclusione, si precisa che la trasmissione alla RTS del contratto degli incaricati di religione (N05, N27 e N28) è diversa dall’invio telematico dei predetti contratti a NoiPa (procedura operativa dal 1 settembre 2015) e viene eseguita soltanto dopo che i predetti contratti sono stati già “Accettati da NoiPa”.
 

 

Snadir - Professione i.r. - 31 gennaio 2018, h.12.20